La mia filosofia di vita…

facebook_527798267

Ciao a tutti, buongiorno!
Allora innanzitutto, la frase nell’immagine non ci accocchia nulla……ma era troppo bella!!!
Oggi  parlerò un pò della mia filosofia di vita, scriverò i miei pensieri in modo sparso.
I miei modi di vedere, di pensare e di reagire ai vari accadimenti della vita  me li son creati col passare del tempo, anno dopo anno; quando ero più  giovane ero molto più emotivo, molto timido, idealista e, devo dire onestamente, che sono felice di come ero da ragazzo anche perché da lì sono partito per diventare ciò che sono.

Allora, uno dei punti cardine della mia vita, nonchè titolo di una bellissima canzone, è il “cazzomene” anche detto “Futta”! Vi chiederete di cosa stiamo parlando, è presto detto, quando succede qualcosa che effettivamente non ha importanza rilevante nella mia vita me lo faccio scivolar via con un bel “cazzomene”; una volta mi sarei preso veleno per ogni cosa mentre oggi ho imparato a dar peso alle situazioni; pertanto un buon 95% degli accadimenti giornalieri  si becca un “Futta” o un “cazzomene”.
Un’altra cosa che provo a far sempre é sorridere, questo me lo porto dietro dalla mia esperienza scout poichè, si sa, gli scout cantano e ridono anche nelle difficoltà; inoltre  credo che  il sorriso sia curativo,  metta di ottimo umore chi lo riceve oltre che chi lo fa ed infine renda le difficoltà di cui sopra molto più semplici e sopportabili.
 Credo poi che nella vita sia importante l’educazione e la gentilezza; io provo ad esser gentile con ogni creatura di questa terra, sono convinto che se in questo mondo fossero tutti più gentili  non saremmo al punto in cui ci troviamo.
Un’altra cosa sulla quale non transigo è l’onesta; nel nostro stato ci sono tante leggi che non condivido ed altre che mi trovano d’accordo, credo comunque che le leggi vadano rispettate tutte sia quelle che piacciono che quelle che non piacciono, sempre la mia esperienza scout mi ha insegnato che per essere un buon testimone bisogna mettere in  pratica le cose che si predicano pertanto, se io in primis non rispettassi tutte le leggi nessuna esclusa, come potrei poi criticare tutti i ladri disonesti e mariuoli?
Questi sono alcuni dei punti più seri e profondi del mio modo di essere.
Per quel che riguarda il rapporto con i sentimenti, soprattutto quelli rivolti al gentil sesso, devo dire che fondamentalmente sono un  inguaribile romantico, che credo nell’amore anche se non son sicuro che faccia per me; ad esempio allo stato attuale delle cose sono un single felice di esserlo e non cerco  la donna della mia vita, intendiamoci dovesse capitare ne sarei felice ma onestamente ora non faccio nulla affinchè capiti e, quando  mi approccio ad una donzella, tendo a chiarire questa mia passione per la “singletudine”; odio essere preso per il culo così come non amo farlo pertanto, se tu per me rappresenti una scopata, magari anche soddisfacente, preferisco dirtelo subito piuttosto che darti false illusioni  (si, lo so, queste cose non si dicono direttamente ci vuole un pò di delicatezza, comunque ci siam capiti, faccio intendere bene alla mia interlocutrice quali sono le mie reali intenzioni), alcuni definiscono chi ha questo atteggiamento “persona poco seia” “futile” “insensibile” od anche “cinico”…….io invece sia esso uomo o donna preferisco definirlo onesto e realista, perchè realista? Perchè ammettiamolo non ci si innamora a prima vista e per come la vedo io non esiste il colpo di fulmine, al massimo a far le cose senza pensare ci si può beccare un bel lampo nel culo!
Pertanto nei miei appuntamenti, che ultimamente vista la mole di lavoro son sporadici, tendo ad applicare alcune delle regole del grande Barney Stinson e se vedo che non va bene mi appello al suo famosissimo “diritto di recesso”.
Ecco alcune delle regole: 
  • Mai andare a letto con una ragazza che ha il cognome che finisce per vocale, ha di certo dei fratelli;
  • Mai frequentare una donna con un uncino alla mano;
  • Non uscire mai con una ragazza più di una volta;
  • Mai e poi mai e poi mai conoscere i genitori di una ragazza.
Mentre per le prime tre regole c’è un’eccezione, ovvero “deve essere una vera bomba”, la quarta non ha alcuna eccezione ed è sempre valida.
Ovviamente in questa parte sono sarcastico…..o forse no?
Per quel che riguarda gli affetti familiari, affronterò il discorso più approfonditamente in un post futuro, poichè la famiglia merita uno spazio ad hoc!
Lo stesso dicasi per l’amicizia, argomento che ora toccherò solo di striscio ma che in futuro approfondirò; allora partiamo col dire che se è vero che gli amici si contano sulle dita di una mano, io sono una persona fortunata perchè non me ne bastano due; per i miei amici ci sono e ci sarò sempre e credo che  il proverbio che recita “chi trova un amico trova un tesoro” ha pienamente ragione, infatti io mi ritengo una persona ricca, avendo trovato parecchi tesori!
Ed eccovi un estratto del “Bro Code” scritto sempre dal maestro Barney Stinson e che spiega cosa un amico fraterno può e non può fare e come ci si deve comportare tra “Bro”:
  • Un Fratello è una persona che si toglierebbe la camicia di dosso e te la darebbe quando lui non la vuole più indossare. Il Fratello è una persona che si fa in quattro per aiutarti a fare qualcun altro in quattro. In breve, un Fratello è un compagno per tutta la vita, di cui ti puoi fidare, che ci sarà sempre per te, almeno che non abbia qualcos’altro da fare.
  • Nel caso in cui due Fratelli puntino lo stesso bersaglio, il Fratello che dice “mia” per primo ha la precedenza. Se entrambi dicono “mia” nello stesso momento, il Fratello che conta a voce alta fino a dieci più velocemente ha la precedenza. Se entrambi arrivano a dieci nello stesso momento, il Fratello che ha pagato l’ultimo giro di bevute ha la precedenza. Se non sono stati ancora acquistati drink, il più alto ha la precedenza. Se hanno la stessa altezza, il Fratello che è in carestia da più tempo ha la precedenza. Se le carestie sono di uguale durata, il risultato di una partita di Morra cinese determina chi ha la precedenza, supponendo che la ragazza sia ancora presente.
  • La mamma di un tuo Fratello è sempre off-limits. Ma la matrigna di un tuo Fratello è una possibilità accettabile se è lei a coinvolgerti e/o indossa almeno un capo d’abbigliamento leopardato… sempre che le stia bene addosso… ma non se fuma sigarette al mentolo.
Questi sono alcuni punti, appena mi arriva il libro e riesco a leggerlo (essendo scritto tutto in inglese) approfondiremo gli altri.
Ovviamente anche in questa parte di post sono sarcastico…..o forse no?  😛
Ora vi saluto, vado a fare qualcosa di legge…..(aspettate un attimo)….ndario…..leggendario!!! 😉

“Non sono il migliore del mondo, ma penso che nessuno sia meglio di me”

WizardPikkioQQ

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: