I Sette Chakra #2

sette-chakra

Ed eccomi qui per la seconda ed ultima parte dell’articolo sui Chakra, partiamo subito!

4° Chakra conosciuto come Anahata o Chakra del Cuore; è situato nella  zona dello sterno, gli organi corrispondenti sono i polmoni, il sistema circolatorio, il cuore, gli arti superiori, il timo e le mani; il senso corrispondente è il tatto ed il colore corrispondente il verde.anahata

Le funzioni principali del Chakra del cuore sono l’amore, la pazienza, la compassione e l’umiltà; la parola chiave associata è: io amo. Anahata è in relazione con l’elemento dell’aria e racchiude la trasformazione e la guarigione di sé e degli altri; è connesso alla nostra capacità di provare amore puro ed incondizionato, di sapersi prendere cura di se stessi e degli altri, di entrare in empatia con tutto ciò che esiste e di coglierne bellezza e perfezione. Quando il quarto Chakra è disequilibrato  può dare origine a patologie cardiache e polmonari, pressione alta, infarto, asma ed insonnia; se c’è  un eccessivo funzionamento del centro di energia  sul piano fisico si potranno accusare difficoltà di respirazione, senso di costrizione a livello del torace, tachicardia e palpitazioni e aritmie, a livello  psicologico invece si tende a provare ansia, si ha un desiderio di dare intenso ma mai completamente disinteressato, si tende ad esprimere sentimenti di odio, rancore e gelosia; per un funzionamento insufficiente invece a livello fisico si individuerà  un cattivo funzionamento del diaframma e problemi cardiaci e respiratori, a livello psicologico invece si tenderà ad essere paranoici, indecisi, dispiaciuti per se stessi, ad avere paura di lasciarsi andare o di farsi male e ci si sentirà pieni di dubbi sulle proprie capacità e non degni di amore.

Per riequilibrare Anahata consiglio di effettuare una meditazione sdraiati a terra con occhi chiusi e capo rivolto ad est, usate i cristalli associati al chakra poggiandoli  direttamente sulla pelle nella zona dello sterno, per  potenziare l’effetto  usate dei cristalli di rocca che disporrete in cerchio intorno al corpo con le punte rivolte verso il centro e terrete in mano, come sempre finita la meditazione scaricate le pietre sciacquandole sotto l’acqua fredda;  le pietre associate al quatro chakra sono: agata verde rosa e muschiata, avventurina, amazzonite, calcite verde e rosa, calcedonio ramato e rosa, crisoprasio e crisocolla, giada, malachite, quarzo rosa e smeraldo; gli olii essenziali invece sono: olio di cipresso, di legno rosa, di melissa, di neroli, di verbena, di pino e di rosa damascena; come per tutti i chakra si potrà rivelare molto utile la pratica dell yoga, del tai chi e il rito dei 5 tibetani.

5-chakra-vishuddha

5° Chakra conosciuto come VishuddaChakra della Gola;  è situato nella zona della gola all’incrocio delle ossa della clavicola  con il vertice della terza vertebra verticale; gli organi corrispondenti sono: la gola, la trachea, il naso, le corde vocali, le ghiandole endocrine della tiroide e delle partiroidi e le orecchie; il colore associato al quinto Chakra è l’azzurro e il senso corrispondente l’udito; le funzioni principali sono l’espressione creativa, la diplomazia, la comunicazione e la sincerità, la parola chiave associata è: io comunico; Vishidda è in relazione all’elemento etere ed all’energia del suono e racchiude la capacità di ascoltare se stessi e gli altri, di esprimere i propri pensieri e le proprie emozioni attraverso la voce ed il linguaggio che, è associato a sua volta, all’azione di vivere il proprio lato creativo. Il Chakra della gola ci porta a trascendere i nostri limiti dando vita a nuove opportunità che ci portano a diventare i creatori della realtà e gli attori principali della nostra rivoluzione personale.

Quando il quinto Chakra è disequilibrato  porta ad affezioni delle vie respiratorie, disturbi della tiroideotitiproblemi d’udito, rigidità cervicale; un funzionamento eccessivo invece a livello fisico porta mal di gola, difficoltà ad ingoiare,afonia ricorrente, ipertiroidismo, mancanza di equilibrio, infezioni alle orecchie, tensione al collo ed alle spalle e dolore alle mascelle, sul piano psicologico invece si manifesta con prolissità, estrema velocità di parola, incapacità di sintesi e di ascolto del prossimo, iperattività ed impazienza sono anche caratterizzanti orgoglio e senso di superiorità, rabbia, fanatismo, autoritarismo e dogmatismo; il funzionamento insufficiente invece sul piano fisico porta stress, ipotiroidismo ed infezioni croniche alla gola mentre sul piano psicologico porta a non riuscire a riflettere sulle proprie emozioni, ad avere difficoltà di esprimersi e ad aver paura di parlare e tirare fuori la voce,  ad essere timidi  e sentirsi di non avere il diritto di dire ed ascoltare la verità; si tenderà a sfuggire il contatto sociale  a non fidarsi di nessuno ed a diventare bugiardo chiudendosi i un mondo mentale caratterizzato  da pigrizia, opposizione al cambiamento e introversione.

Per riequilibrare Vishidda  consiglio di effettuare una meditazione seduti con la schiena dritta, ad occhi chiusi e tenendo i cristalli associati sulla pelle a contatto della zona della gola, per potenziare l’effetto della meditazione si possono utilizzare dei cristalli di rocca  disposti a cerchio intorno al corpo e con le punte rivolte verso il centro, a fine meditazione  sciacquare le pietre sotto acqua fredda; i cristalli associati sono: agata blu, acquamarina, azzurrite, amazzonite, calcite blu, calcedonio blu, crisocolla, celestino, pale, lapislazzuli, turchese, sodalite e zaffiro; gli olii essenziali associati invece sono: olio di alloro, di camomilla, di eucalipto, di lavanda; giova praticare anche lo yoga ed il tai chi oltre alla pratica dei 5 tibetani.

ajna-chakra-yantra

6° Chakra conosciuto come Ajna Chakra del terzo Occhio; è situato  in mezzo alle sopracciglia, gli organi corrispondenti sono: la ghiandola pituitaria, gli occhi, il sistema ormonale ed il sistema nervoso centrale, il senso corrispondente è il sesto senso; il colore associato al sesto Chakra è l’indaco, le sue principali funzioni sono l’intuizione, la visione, la chiarezza, e l’immaginazione creativa; la parola associata è: io vedoAjna è in relazione allo spirito ed all’energia della luce, racchiude la capacità di sintonizzarsi con il proprio Sè SuperioreAjna è la sede del Terzo Occhio che può vedere oltre la forma e l’apparenza, che permette di guardare senza guardare, di sviluppare  l’intuizione e la concentrazioneVedere con occhi chiari significa vedere oltre i contenuti della coscienza, oltre il magazzino karmico di pensieri, parole e azioni rielaborate dalla mente in idee, giudizi e opinioni personali. 

Un disequilibrio del sesto Chakra può portare a problemi neurologici, problemi della vista, mal di testa, insonnia, stanchezza, disagi e disturbi psichici; un funzionamento eccessivo invece, a livello fisico porterà una pesantezza di testa mentre a livello psicologico si manifesterà  con impazienza, autoesaltazione, egoismo, mancanza di responsabilità ed ambizione al potere, si avranno difficoltà a relazionarsi con gli altri, confusione tra realtà ed immaginazione, disattenzione,incubi ed allucinazioni; un funzionamento insufficiente porterà sul piano fisico ad ipoattività, problemi della vista ed  iperattività mentale mentre sul piano psicologico porterà a scarsa memoria, rigidità, eccessive paure e preoccupazioni, sensazione di inutilità e materialismo.

Per riequilibrare Ajna consiglio di effettuare una meditazione sdraiati a terra con gli occhi chiusi, le braccia e le gambe allargate a stella ed appoggiando i cristalli direttamente sul Terzo Occhio, per potenziare l’effetto dei cristalli usare la stessa pratica spiegata in precedenza; i cristalli associati al sesto Chakra sono: fluorite, ametista, lapislazzuli, labradorite, opale, moldavite, zaffiro, sodalite e zircone; gli olii essenziali invece sono l’olio di angelica, di elicriso, di anice e di salvia; le pratiche utili per tutti gli altri chakra valgono anche per questo e per il successivo pertanto non andrò ad elencarle di nuovo.

sahasrara

 

7° Chakra, Sahasrara è il Chakra della Corona,  associato al colore viola intenso  è posizionato  al centro della sommità della testa;  rappresenta il settimo livello del sistema dei Chakra e viene definito  Settimo Cielo; è il livello di massima consapevolezza e di perfezione umana. Aprire e potenziare il Chakra della Corona vuol dire allargare gli orizzonti della mente accogliendo porzioni sempre più ampie del campo universale e della coscienza. Al settimo Chakra  corrisponde la ghiandola pineale che regola i bioritmi; Sahasrara  è il loto dai mille petali bianchi, somma di tutti i colori dell’arcobaleno ed essere collegati a questo centro energetico  vuol dire essere collegati all’universo ed essere in grado di trasmutare.

Ed eccoci giunti alla fine, come avrai notato sono stato un pò  più serio delle altre occasioni, questo perché il discorso dei Chakra mi appassiona molto e volevo provare a scrivere un articolo il più completo ed esaustivo possibile, qualora ci fossi riuscito puoi lasciare un “Mi Piace” e magari condividere utilizzando i tasti Social in basso.

Ora Ti saluto e vado a fare un pò di meditazione insieme al Mignolo ed al Prof….per conquistare il mondo bisogna avere le proprie energie spirituali al massimo potenziale 😛

“Non sono il migliore del mondo, ma penso che nessuno sia meglio di me”

Pikkio(QQ) Vanitoso

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Annunci

21 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. cilieginasuccosa
    Set 05, 2016 @ 14:52:43

    Accipicchia ma io li devo aprire tutti questi Chakra, non mi basterà una vita intera 😁😁😁

    Rispondi

    • pikkio82
      Set 05, 2016 @ 15:09:19

      Eh eh in realtà per aprirli tutti ci vorrebbero più e più rincarnazioni non tanto per i primi sei, quanto per il settimo 😉 Comunque praticere le meditazioni che descrivo o altre meno impegnative giova parecchio 😉

      Rispondi

      • cilieginasuccosa
        Set 05, 2016 @ 21:47:01

        Noooo quante vite servono? Ma come si riesce a capire a che punto sei?

        Rispondi

        • pikkio82
          Set 05, 2016 @ 21:50:56

          eh eh detta così sembra molto semplice, onestamente non so dirti come capire a che punto sei nel cammino dell’illuminazione; ti posso dire che la pratica meditativa magari non farà aprire il terzo occhio ma la vita la migliora parecchio, te lo dico per esperienza personale. Mmmm Tu quante vite vorresti vivere? Quante ne servono non so, io comunque se potessi un altro paio di vite me le farei 🙂

          Rispondi

          • cilieginasuccosa
            Set 05, 2016 @ 22:04:07

            Io invece voglio essere immortale, me lo ripeto tutti i giorni così le mie cellule lo memorizzano 😄😄😄.
            Ti sembrerà una cosa stupida, ma penso che l’energia possa fare anche questo miracolo. 😉 da sempre noi ci ripetiamo che un giorno finiremo, che un giorno andremo nell’aldilà, e di conseguenza abbiamo memorizzato questo messaggio, ora voglio provare a fare l’esatto contrario, chissà che non ci riesca 😁😁.

            Rispondi

            • pikkio82
              Set 05, 2016 @ 22:07:48

              Mmmm io non credo nell’aldilà a dire il vero e nemmeno credo finirò….diciamo che credo dopo mi riunirò all’universo; oltretutto nella filosofia orientale per raggiungere l’illuminazione servono diverse reincarnazioni, ora non so se esista la reincarnazione ma se rinasco voglio rinascere tartaruga o bradipo….leeeento e caalmo dehihihi 😛

              Rispondi

              • cilieginasuccosa
                Set 05, 2016 @ 22:15:58

                Secondo la filosofia orientale quando muori e tu reincarni non sarai mai animale perché altrimenti torneresti indietro, quindi sempre in un essere umano e avrai una vita che ti permetterà di aggiustare quello che hai fatto nelle vite precedenti , quindi niente tartaruga 🐢mi dispiace 😁😁

                Rispondi

        • pikkio82
          Set 05, 2016 @ 21:54:55

          Comunque proprio ora sto scrivendo un articolo sulla meditazione che pratico la sera io prima di andare a dormire, nei prossimi giorni lo leggerai 😉

          Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: